giovedì 16 dicembre 2010

Cosa fa il brand manager?

Ciao mi chiamo Brando, ho 29 anni.
Lavoro nel Marketing di una multinazionale nel settore dei Beni di Largo Consumo. Faccio il Brand Manager. E’ difficile definire di cosa si occupi il Brand Manager. Si può dire che ci sono diverse scuole di pensiero:

Come te lo spiega l’Università:
Il brand manager deve essere in grado di pianificare obiettivi, strategie e azioni necessarie a realizzare la produzione e la successiva commercializzazione di un prodotto o di un marchio. Deve inoltre possedere competenze sulle strategie pubblicitarie, la pianificazione dei mezzi di comunicazione da utilizzare e le attività promozionali. A prescindere dall'ambito in cui lavora, deve saper effettuare analisi statistiche e quantitative, elaborare soluzioni nuove e originali e possedere una visione strategica che gli consenta di operare nel breve o nel lungo periodo.

Come te lo spiega l’inserto Trovalavoro del Corriere:
IL SUCCESSO PASSA DAL BRAND MANAGER:
La figura è centrale per l’attuazione delle strategie aziendali
BRAND MANAGER
Stipendio iniziale lordo annuo : 30 - 35 mila euro
possibilità di arrivare a 60 mila euro

Come te lo spiega l’Head Hunter:
“Stiamo cercando una posizione di Brand Manager per il brand focus di una realtà del food con sede a Milano. La risorsa sarà responsabile per il raggiungimento degli obiettivi di fatturato e quota di mercato della marca, e avrà  a disposizione un budget a doppia cifra da gestire con la massima autonomia. Potrà intervenire su tutte le leve del mix. La struttura è per così dire “snella”. Questo le garantirà la massima visibilità col top management e conseguenti prospettive di crescita in breve termine. Il contratto, chiaramente indeterminato, prevede una posizione da quadro. Se mi conferma che la sua RAL attuale corrisponde ancora a 44.000€ lordi + variabile, allora le dico già che si possono esplorare interessanti margini di miglioramento. Le propongo di incontrarci di persona nei nostri uffici.”

Come te lo spiega Nanni Moretti:
…il BM… gira, vede gente, si muove, conosce, fa delle cose…

Come te lo spiega l’uomo Sales:
“Il Brand Manager? Cambia il colore dell’etichetta ai prodotti e aumenta il prezzo del 10% spacciandola per innovazione.”

Come te lo spiega l’account dell’agenzia di pubblicità:
“Il Brand Manager non capisce niente di comunicazione. Sa solo dire ‘questa proposta non è certo la svolta che ci aspettavamo’ e ‘voglio vedere più prodotto. Mi sembra poco protagonista a livello visivo.”

Come te lo spiega il creativo dell’agenzia di pubblicità:
“Ne ho visto uno a uno shooting una volta. Boh… mi sembra uno che non conta un cazzo.”

Come te lo spiega il Brand Manager:
“No, tecnicamente non faccio proprio io la confezione, se ne occupa il Packaging. Ecco, della pubblicità si occupa più precisamente l’Agenzia… no, no, no! Non vado io a vendere il prodotto, ci vanno i venditori. Diciamo che ho più che altro un ruolo di coordinamento…

4 commenti:

  1. In alcuni casi il Brand Manager si dedica al suo blog con ottimi risultati.

    RispondiElimina
  2. Ma compatibilmente con gli obiettivi di crescita della marca, s'intende :)

    RispondiElimina
  3. Caro Brando ... non ti montare la testa ma ormai è un appuntamento serale prima o dopo l'aperitivo con la lettura del tuo blog (che potresti intitolare..Registrare un marchio..scrivere un libro ?!?! chissà). Mi va di ringraziarti perché questo tu modo di raccontare il lavoro che ho sempre desiderato fare rafforza la mia convinzione e la mia determinazione nel raggiungerlo...Se ben ricordi oggi faccio il commerciale, ottima posizione, RAL medio alto, benifit, orari flex,bla bla bla: è un lavoro che non amo e che no mi appassiona.Zero stimoli. Mi appassiona il marketing e i suoi orari da minatore Cileno..:) Ciao, Fabian.

    RispondiElimina
  4. Mi fa molto piacere quello che scrivi Fabian, certo che mi ricordo. Io mi diverto a fare questo lavoro e penso che si legga anche fra le righe del blog, anche se dopo lunghe giornate in miniera. Un saluto! Brando

    RispondiElimina