domenica 18 marzo 2012

Trovato un nome per i Creativi, anzi 3!

Dopo una settimana di votazioni, e con 43mila preferenze totali espresse secondo i manifestanti (molte meno secondo la questura) abbiamo finalmente un nome per i Creativi pubblicitari. Ecco di seguito la classifica dei top 3:
1) Ideas Designer: 25%
2) Story Tellers: 15%
3) Cantasogni: 11%

Con un quarto delle preferenze "Ideas Designer" raggiunge la maggioranza relativa, ma secondo gli esponenti del correntone DC (Direttori Creativi?) in realtà nessuna delle tre proposte è meglio di un'altra, semplicemente le tre sottendono modi diversi di intendere la pubblicità e di interpretare il ruolo del creativo all'interno del processo di produzione della comunicazione.

1) L'Ideas Designer rimanda all'ambito della progettazione. E' l'esperto che domina l'arte e gli strumenti necessari per trasformare un'idea fatta di aria in qualcosa di tangibile, visibile, fruibile con la quale tutti possano interagire.

2) Lo Story Teller mette le sue storie al servizio dei prodotti e delle marche. Racconta storie sempre nuove per colpire l'immaginazione del suo ascoltatore, per persuaderlo e per fargli ricordare il suo messaggio. Poco conta che le sue narrazioni siano una finzione scintillante, quel che è  reale è l'effetto della sua parola.

3) Il Cantasogni cantare non è come raccontare davanti a un fuoco e i sogni non sono storie qualsiasi. Sono storie in cui la componente inconscia domina su quella razionale, suoni che partono solo da certi accordi segreti. Il Cantasogni conosce le note che non sappiamo suonare, ma che amiamo ascoltare.

Così abbiamo trovato almeno 3 nomi per i creativi. Magari non saranno le definizioni definitive del Creativo del 21esimo secolo... ma quantomeno sono sostantivi.

3 commenti:

  1. Beh ma allora non ho vinto??? Nemmeno la gloria???
    niente...niente!!!

    RispondiElimina
  2. Sono arrivato tardi per dire la mia, ma il tema mi appassiona tanto che gli ho dedicato un libro :) (www.sonoinquattro.it).

    Se avete voglia di spostare il dibattito off line (e se siete dalle parti di Milano) il 27 marzo alle 18,30 se ne discuterà alla libreria Feltrinelli di C.so Buenos Aires insieme a Alessandro Milan (radio24), Massimo Guastini (Presidente ADCI) e Mark Tungate (autore di "Storia della Pubblicità).

    Ciao,
    Emanuele

    @emanuelenenna

    RispondiElimina